Benvenuto nel Sito dell`Associazione Culturale  Messaggero Sardo

HomeCuriositàLettere al messaggero

Lettere al Messaggero

Le vostre lettere

Innamorato della Sardegna ma non della Tirrenia

Caro Messaggero,
sono un piemontese che ha avuto la fortuna di innamorarsi di una ragazza sarda e, a sua volta, anche della sua terra che non ho mai smesso di frequentare da quando ci siamo sposati, 29 anni fa. Vorrei associarmi, sul vostro giornale, alla denuncia fatta dal signor Piero Spanu di Torino in merito al furto avvenuto sulla nave Domiziana della compagnia (forse ex) Tirrenia il giorno 27 luglio sulla rotta Olbia-Genova. Sulla stessa nave, il giorno precedente (26 luglio), viaggiavamo io e la mia famiglia con due auto sulla rotta Genova- Arbatax. Dalle nostre auto hanno rubato un salame piemontese, dei formaggi tipo silano, una macchina fotografica e un costume da bagno nuovo. Da notare che l’autore o gli autori di ciò hanno arraffato ciò che potrà servire loro quando saranno a spasso senza lavoro. A queste persone voglio augurare buon appetito e buone vacanze. Un grazie di cuore alla redazione e a tutti gli addetti alla realizzazione di questo splendido giornale.
 

Nostalgia per Pozzomaggiore

Caro Messaggero Sardo,
ho ricevuto e ricevo regolarmente il Messaggero Sardo, giornale che leggo molto volentieri, in più riprese, ed in particolare nelle ore di relax. Grazie per tutte le notizie che ci fatte pervenire e che ci portano a conoscenza di tutto ciò che riguarda la nostra Sardegna. Informazioni che, riportate nelle rubriche del giornale, anche se per poco, mi fanno sentire e mi portano vicino alla mia bella lontana Isola. Ho letto con molto interesse, nonché con un po’ di nostalgia, l’articolo dedicato a Pozzomaggiore, risalente alle sue antiche origini, alle tradizioni culturali ed alla cavalcata (ardia) che si svolge per la festa di San Costantino. Ardia alla quale prendevo parte, quando ero ancora ragazzo, con la mia brava cavalla e dove, nell’occasione, viene messa in evidenza l’abilità dei cavalieri e l’allevamento equino della zona, oltre l’aspetto folcloristico e religioso, molto sentito dai concittadini. E per fare riferimento al bel libro di Tonino Oppes “La Memoria ha il sapore di Menta”, rammento che il solo partecipare all’ardia, unitamente agli amici, immersi in centinaia di cavalli condotti da cavallerizzi alquanto esperti, ci rendeva giovani allegri e spensierati. Tutti i ricordi contenuti nella mia memoria, per merito di mio nipote Tonino, sono ora al sapore di menta. Un cordiale ed affettuoso saluto a tutta la Redazione dall’estremo lembo dell’Italia. Un saluto anche alla vostra bella Cagliari con la splendida via Roma, punto d’incontro e di passeggio, la bellissima spiaggia del Poetto, una delle più belle d’Europa e con il clima sempre temperato. Città che conosco alquanto bene per avervi svolto servizio da giovane finanziere. Periodo del quale conservo tanti ricordi, naturalmente al sapore di menta.
 

Emigrata ritorna in Sardegna

Caro Messaggero,
per tantissimi anni ho ricevuto con gioia il vostro amatissimo giornale che leggo con molta gioia, da quando, a 17 anni, sono dovuto andare via dall’isola. Adesso che ne ho 63 posso ritornare nella mia amata Sardegna: il giornale lo ricevevo prima a Milano e poi, ultimamente, a Perugia. Non ho parole per ringraziarvi di questo dono che mi ha tenuto tanta compagnia; il merito è tutto vostro, è una pubblicazione speciale come le persone che lo compongono. Vi vorrei chiedere se fosse possibile riceverlo anche in Sardegna: sarebbe davvero un bel regalo. Leggi tutto: Emigrata ritorna in Sardegna
 

Lettrice affezionata

Caro Messaggero,
sono una vostra affezionata lettrice. È incredibile come la Regione non riesca a capire l’importanza che ha per noi emigrati questo giornale.
Forse i politici regionali dovrebbero provare cosa vuol dire vivere lontani dalla propria terra. Buttano via i soldi pubblici per lussuosi tornei di golf, rally e regate e non riescono a trovare quei pochi euro che servirebbero per continuare la diffusione mensile del Messaggero e rendere più vicina la nostra amata isola.
Non tutti possono permettersi “internet”. Spero nella coscienza di chi dovrà decidere.
 

Il giornale per i genitori

Caro Messaggero
circa 40 anni fa i miei genitori sono emigrati verso il freddo Piemonte, nel Canavese, nelle vicinanze di Ivrea. Mio papà è originario di Samugheo (Or).
Negli anni 60 seguì la famiglia che a partire dai genitori e poi da tutti i suoi 6 fratelli pian piano si erano trasferiti al Nord.
Mia mamma invece è originaria di Ortueri (Nu) e per seguire l’uomo che divenne poi mio padre lasciò con gran tristezza i genitori e la Sardegna.
Da oltre 10 anni si sono separati e mio fratello ed io volevamo far loro una sorpresa chiedendo la possibilità di inviar loro una copia del giornale che abbiamo conosciuto attraverso gli zii.
Sarebbe bello se riusciste ad inviare una copia al papà e, se possibile, anche una alla mamma.
Cordiali saluti. Leggi tutto: Il giornale per i genitori
 

Ristoranti italiani e cucina straniera

Caro Messaggero,
scrivo per segnalare una questione forse un po’ banale, ma allo stesso tempo importante e seria. Naturalmente per chi sente questo problema. Mi trovo in Germania ed ho un ristorante pizzeria che si chiama “Quattro Mori” (essendo sardo mi pare quasi naturale). Volevo segnalare un problema che io vedo come una discriminazione nei confronti della nostra bandiera tricolore. Ecco il problema: non sopporto di andare in giro per città europee e fermarmi in un locale dove vedo una bandiera italiana e con scritto specialità italiane, e scoprire che nel locale ci sono solo turchi o albanesi o portoghesi o jugoslavi o di colore. Come posso accettare che questa gente usi la nostra tradizione, la nostra bandiera, la nostra cultura culinaria per far soldi usando il nostro nome? Se la loro cucina non è all’altezza di chi parla male la clientela? Di noi. Sinceramente non lo sopporto. Che qualcuno si attivasse per tutelare le nostre tradizioni all’estero, per piacere. Fate qualcosa per fermare tutto questo. Leggi tutto: Ristoranti italiani e cucina straniera
 

Richiesta per una famiglia amica

Caro Messaggero,
con l’arrivo dei primi freddi è ancora più apprezzabile sentire una dolce brezza d’oltre mare proveniente dalla nostra cara isola tramite il vostro costante bel lavoro giornalistico. Vorrei tanto che lo ricevesse anche una bella famiglia sarda che vive vicino al Monte Bianco. Cordiali saluti a tutti e grazie. Leggi tutto: Richiesta per una famiglia amica
 

Pagina 38 di 40

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella pagina di policy e privacy.

Chiudendo questo banner , scorrendo questa pagina,cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all`uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Pubblicità big

Contatore accessi

Archivio

In questa sezione potrai trovare tutti i numeri del "Messaggero Sardo" dal 1969 al 2010

Archivio Nuovo Messaggero Gds Online...

Circoli

Elenco completo di tutti  i circoli sardi in Italia e nel Mondo, le Federazioni e le Associazioni di tutela.

Sport

Le principali notizie di tutti gli sport.

In Limba

Le lezioni in limba, il vocabolario e le poesie in limba.

doğal cilt bakımı doğal cilt bakımı botanik orjinal zayıflama ürünleri doğal eczane avon